World Design Organization - General Assembly

14/10/2017 - International Training Centre of the ILO (ITC/ILO)

Primo giorno dell'Assemblea Generale della World Design Organization.

TAG: #innovazione #torinodesignofthecity #design #wdo #worlddesignorganization

"La progettazione può cambiare il mondo". Questa frase rappresenta il concetto su cui si è basata la General Assembly della World Design Organization, tenutasi a Torino durante la settimana del Design. Oltre 160 personaggi internazionali del mondo del design riunitisi presso l’International Training Center of ILO per discutere su come attraverso il Design possa contribuire ad affrontare le difficoltà che l’intero pianeta sta attraversando. In questo senso la World Design Organization ha assunto come propri 7 dei 17 “Sustainable Development Goals” dell’agenda delle Nazioni unite creando i “Goals for Industrial Desing”.

Durante la mattinata della prima giornata è stata presentata, e votata, l’agenda della WDO. Da qui emerge la posizione che assume l’organizzazione davanti al nuovo ruolo del Design e che si esplicita nella redazione dei 7 “Goals”. Questi sono frutto di una analisi e riflessione a proposito dei trends che emergono dalla attualità: siamo davanti a un processo di rapida urbanizzazione e ci troviamo davanti a gravi problemi climatici e demografici. La WDO vuole porsi come registi di uno sviluppo ecosostenibile, il quale nasce dalla collaborazione tra i diversi protagonisti del mondo del design e che trova un luogo nella rete dell’organizzazione. Proprio per questo motivo la WDO possiede una organizzazione interna articolata che si fonda sulla partnership e che comprende diversi programmi come i “World Design Capital”, che ha nominato durante la General Assembly capitale del design 2020 Lille Metropole, i “World Design Talk” o i “World Design Impact Prize”. Quest’ultimo è stato assegnato a Harmut Esslinger durante l’assemblea. La collaborazione comprende anche un interfacciarsi con i giovani designer attraverso attività di supporto soprattutto in quanto possibili protagonisti dell’innovazione e del cambiamento.

Durante il pomeriggio si è passati a una seconda fase di workshop nella quale i membri del WDO si sono riuniti in tre gruppi per discutere a proposito dei programmi dell’organizzazione e dove ognuno di loro ha portato la propria esperienza per contribuire a migliorarli.

Per concludere la settimana del Design a Torino ha trasmesso l’importanza che il design e una organizzazione come la WDO assume nel processo di sviluppo delle città, fin dal suo titolo “Torino Design of the City”. Da questo mondo dovremmo imparare uno dei più importanti valori su cui si basa la “World Design Organization” e su cui basa tutti i propri progetti cioè la collaborazione, o meglio “Il Co-Design”, infatti come sostiene l’ex-presidente della WDO Mugendi M’Rithaa “If you want to run fast, run alone; If you want to run far, run together”.

Testo di Julio Tapia

Foto di Federico Blandino

Social e Storify di Valeria Collino

Riprese di Federico Blandino

Montaggio di Julio Tapia